Focacce, forni e mici

Ah! Le gioie della panificazione!
Non pensavo la cosa mi divertisse tanto! Un pomeriggio mi sono messa di buona lena per fare una focaccia e per essere il primo esperimento, devo dire che è riuscito mooolto bene. Volevo un’idea gustosa da portare a casa di un’amica per aperitivo e taaac! C’è da dire una cosa: se non avete tempo, lasciate perdere, la pasta deve lievitare per almeno due orette e poi deve lievitare ancora per un’altra oretta. La meraviglia della pasta che lievita! Quindi impastate il tutto, coprite la pasta, fatevi un giretto, controllate le mail, aggiornate il vostro stato su FB, insomma fatevi le vostre cose e poi, passate queste due ore, l’impasto è duplicato e pure di più! Vi raccomando un’altra cosa: ungete con l’olio il contenitore che andrete ad usare per la lievitazione, altrimenti non si staccherà mai più! E perderete per sempre il vostro contenitore e la vostra futura focaccia..

Io ho dimezzato le dosi rispetto a quelle riportate nella ricetta (quindi ho usato 200g di farina ecc ecc) perchè, e lo dichiaro ufficialmente per la prima volta sul sito, uso un forno portatile “Sfornatutto” De Longhi. E’ una bomba, perchè lo sposto ovunque e d’estate posso metterlo in terrazzo e sfornare dolci come se fosse la vigilia di Natale..l’unica cosa è che ha le piastre di 30cm.. Ora lo so che molti di voi si chiederanno “ma scusa, hai un blog di cucina e non usi un forno di dimensioni normali”. Yes! Simo abitava già a casa da solo quando ha scelto il forno, che fa tantissime cose, ma per i lievitati non va proprio bene..quindi tutte le torte, i biscotti, tutto quello che esce dal forno è fatto con il forno trasportabile..tipo “Dolce Forno Harbert” – che da piccola non mi è mai stato regalato, ma che avrei venduto l’anima della mia Barbie a HeMan pur di averlo! Ma niente..;-)
Cmq ho trovato questa ricetta su questo blog, che seguo assiduamente ed è davvero una cannonata, sia il blog che la ricetta.

focaccia

Ingredienti: 400 g di farina 00, 350 g di acqua, 1 bustina di lievito di birra, 4 g di sale, 4 g di zucchero, olio EVO, sale grosso, pomodorini, olive nere, rosmarino.
Procedimento: mettete in una ciotola tutti gli ingredienti secchi, aggiungete infine l’acqua tiepida. Una volta mescolato tutto, trasferite il composto in una ciotola unta di olio (ricordatevi di farlo, altrimenti non si staccherà MAI più). Coprite con la pellicola e lasciate riposare per almeno due ore in un luogo asciutto e tiepido. Dopo circa due ore il composto è duplicato di volume. A questo punto il bagnate il piano di lavoro e stendete un paio di fogli di pellicola, versate sopra un po’ di olio e spalmatelo con un pennello da cucina. Dovete fare 4 pieghe all’impasto (lato/lato – sopra/sotto) per quattro volte, in modo da aiutare la lievitazione. Trasferite l’impasto su una teglia foderata di carta forno, ungete la superficie con l’olio e stendetelo il più possibile con le mani. Lasciatelo lievitare ancora per una mezz’ora (anche un’ora, ma io l’ho lasciato per una mezz’ora). Passato questo tempo, fate i buchi alla focaccia con le dita. Distribuite sopra pomodorini tagliati a metà, olive nere, rametti di rosmarino, una manciata di sale grosso e abbondante olio di oliva. Infornate a 220° per 5 minuti e poi proseguite la cottura a 200° per 15-18 minuti, o fino a quando la focaccia risulterà dorata.

Ecco, non vi avevo parlato di questi due elementi pelosi qui sotto. Trattasi dei nostri ultimi nuovi arrivi..ormai sono già due mesi che mi frullano nelle orecchie, mi mordono le dita e si fanno le unghie sulle gambe mie e di Simo (ahiaaa!!). Sono Vincent (in primo piano) e Arduino (che fa finta di dormire in secondo piano). Hanno arricchito ancora di più quello che ritenevo un equilibrio perfetto. Alle volte io e Simo ci chiediamo come abbiamo fatto a stare senza di loro per tutto questo tempo. <3 Visti così sembrerebbero angelici, non fatevi intenerire, sono due pesti! ;-)

ardi&vincent

Nessun commento ancora

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Follow on Bloglovin

Seguimi anche su

Instagram gallery